Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per vedere questo sito correttamente. Aggiorna adesso

×

Aeroporto di Aarhus

Aarhus 1400x600  fill  1400x600

L’aeroporto di Aarhus Tirstrup AAR è situato a soli 35 minuti di auto dal centro della città e rappresenta un punto di partenza e di arrivo ideale per i voli d'affari e per gli spostamenti nello Jutland orientale. Grazie ad una serie di rotte e charter, l’aeroporto di Aarhus copre le più importanti e popolari destinazioni d’Europa, rendendolo uno degli hub più strategici della Danimarca.

La storia dell’aeroporto inizia nel 1946 quando viene inaugurata la tratta Tirstrup - Copenaghen. Viene continuamente modernizzato e ampliato ed è agli inizi degli anni '90, con il crescente traffico straniero, che cambiò il nome in Aeroporto di Aarhus, con lo scopo di fornire una migliore associazione con la città per gli stranieri che si recano in Danimarca.

Il crescente sviluppo di Aarhus e la sua nomina a città della cultura nel 2017, hanno trasformato lo scalo in una cornice per una serie di eventi correlati, portandolo anche a ricevere nel 2019, il premio "Aeroporto dell'anno" dalla European Regions Airline Association (ERA). La posizione ne fa una tappa particolarmente conveniente per spostarsi alla scoperta della parte meridionale della Scandinavia, dalla capitale Copenhagen alla vicina città di Malmo in Svezia.

La città e lo scalo sono ben collegati con un servizio autobus. Durante il transfer sarà possibile utilizzare il WiFi del bus liberamente e sarà offerto anche un caffè a bordo. Oppure per chi è in possesso di un’auto, l’aeroscalo è dotato di un moderno parcheggio dove poter lasciare il veicolo in tutta sicurezza e comodità.

Scopri le tratte operate da Air Dolomiti collegate all’aeroporto di Aarhus:

  • Monaco di Baviera - Aarhus

Dove si trova

Info e Servizi

Biglietteria +39 045 288 6140 (Customer Service Air Dolomiti) 
Informazioni +45 87 75 70 00
Check-in  '35
Aeroporto / Città Aarhus Tirstrup (AAR) - Aarhus
Distanza in Km 40
Sito internet www.aar.dk

Ph. Credits: Anders Trærup - ARoS Aarhus Art Museum